Il giusto peso

La leggerezza di chi si adopera ogni giorno per un pianeta migliore. L'editoriale del direttore di Terra Nuova Nicholas Bawtree.

07 Giugno 2019
Il giusto peso. Editoriale

Pesa di più un chilo di piombo o un chilo di piume? La risposta più diffusa è: hanno lo stesso peso! In realtà la fisica ci insegna che, mentre la massa (che si misura in kg) è una proprietà intrinseca dei materiali, il peso dipende dall’ambiente in cui si trovano, in quanto va considerata non solo la gravità ma anche la spinta di Archimede.
Nel caso riportato, questa differenza è del tutto evidente nell’acqua, dove le piume galleggiano e il piombo va a fondo, ma lo stesso principio vale anche nell’atmosfera terrestre, per quanto la differenza sia minima. Il chilo di piombo e il chilo di piume hanno lo stesso peso solo se si misurano nel vuoto.

Viene da pensare che le leggi dell’economia siano pensate per un mondo privo di contesto, un mondo «sottovuoto», che calcola solo il peso del denaro. Viviamo in un momento in cui invece servirebbe la leggerezza d’animo necessaria per soppesare ogni passo, ogni gesto, ogni parola. È una sfida che ci troviamo ad affrontare anche noi nel programmare i contenuti della rivista, perché naturalmente anche gli articoli hanno un proprio peso.

Nel numero di Giugno di Terra Nuova ci sono storie pesanti come il piombo: l’azienda agricola biologica costretta a trincerarsi dietro alti teli di plastica per difendersi dai pesticidi; il dramma degli ulivi secolari in Puglia soppiantati da varietà brevettate; le stagionali disinfestazioni delle zanzare, tanto inefficaci quanto tossiche.

Le alternative sono a portata di mano, ma richiedono molto coraggio. Come quello mostrato da Ulrich Veith, sindaco di Malles (Val Venosta), che ha indetto un referendum per bandire i pesticidi dal suo Comune, vincendo con il 76% dei sì, per ritrovarsi con un blocco del Tar e una richiesta di risarcimento della Corte dei Conti; da Rafael Alonso Aguilera, che coltiva ulivi in modo sostenibile nel Deserto di Tabernas (Spagna) combinando tradizioni antiche con eco-innovazioni; e da Pietro Massimiliano Bianco, che da anni si batte per opporre la lotta integrata alle disinfestazioni chimiche delle zanzare.

Sempre nel numero di Giugno sono presenti anche notizie leggere come una piuma: il piacere di un tuffo nell’acqua di una biopiscina senza cloro; una filiera italiana che costruisce case con gli scarti del riso; la produzione sostenibile di tessuti in viscosa; un approccio educativo rivoluzionario che approda anche in Italia. Anche dietro a queste scelte ci sono piccoli e grandi esempi di coraggio, quello di andare controcorrente dimostrando che una scelta eco-sostenibile è realmente possibile.

A volte sembra che il mondo stia diventando sempre più pesante, una pietrificazione delle persone e dei luoghi che non risparmia nessuno. Ma, come ci ricorda Italo Calvino nelle sue Lezioni americane: «L’unico eroe capace di tagliare la testa alla Medusa è Perseo, che vola coi sandali alati (…) e si sostiene con ciò che vi è di più leggero». E se c’è una componente che accomuna gli eroi contemporanei che ho citato, è quella particolare forma di leggerezza propria di chi ogni giorno si adopera per un Pianeta migliore.

____________________________________________________________________________________________________________________________________

Editoriale tratto dal mensile Terra Nuova Giugno 2019

Abbonati

Dove acquistare

Richiedi copia omaggio

Archivio rivista

Acquista l'ultimo numero online

Scarica la APP e leggi Terra Nuova in digitale

Visita www.terranuovalibri.it lo shop online di Terra Nuova

 

SFOGLIA UN'ANTEPRIMA DELLA RIVISTA


di Nicholas Bawtree


Forse ti interessa anche:

Posta un commento