Zenzero: benessere dello stomaco e non solo

Lo zenzero è un ottimo rimedio naturale per alcuni disturbi gastrici e un efficace antipiretico e antinfiammatorio.

02 Febbraio 2020
Zenzero: benessere dello stomaco e non solo. Rimedi naturali

L’approdo dello zenzero sulle coste del Mediterraneo è oggetto di teorie controverse. Di sicuro era conosciuto fin dai tempi antichi in alcune parti della Grecia con il nome zingiberis, e veniva impiegato come alimento saporito. Il suo utilizzo si diffuse in seguito con grande successo nell’antica Roma, ove divenne noto con il termine zingiber.

I Romani ne facevano largo uso per proteggersi dai parassiti intestinali ed era impiegato soprattutto come rimedio preventivo alle prime avvisaglie del raffreddore o anche per la cura di tossi flemmatiche bronchiali e bronchiti. La radice fresca veniva altresì impiegata per il trattamento di brividi, febbri, emicranie e mialgie.

La sua diffusione in tutta Europa si sviluppò soprattutto nel Medioevo; Hildegard von Binden (XII secolo) ne consigliava caldamente l’uso per la cura di vari disturbi, soprattutto come antidoto contro la peste.

Su cosa agisce

L’organo d’azione prediletto dello zenzero è senza dubbio lo stomaco. Tra le attività principali spicca quella antiemetica, contro il vomito e la nausea; i costituenti responsabili sembra che siano i gingeroli e gli shogaoli. L’altra grande azione dello zenzero è quella digestiva: stimola i succhi gastrici, aumenta la salivazione e migliora l’assorbimento delle sostanze introdotte.

Sempre grazie all’uso tradizionale è giunta fino a noi la sua proprietà antipiretica e scaldante. Lo zenzero ha la capacità di generare calore e di promuovere abbondantemente la sudorazione: agisce sui recettori termoregolatori e blocca l’ipotermia. Insieme a questa proprietà va di pari passo l’attività antinfiammatoria dovuta all’inibizione degli enzimi lipossigenasi e ciclossigenasi, coinvolti nella formazione e nel rilascio dei mediatori dell’infiammazione. Comunque, è doveroso precisare che per questa azione necessitano ancora ulteriori studi in quanto sperimentazioni recenti, non trovando riscontri positivi, si mettono in contrasto con altre più incoraggianti.

Lo zenzero, infine, ha un’ottima capacità antivirale contro il rinovirus.

Indicazioni terapeutiche

Lo zenzero si può usare in caso di: vomito, nausea, dispepsia, colite, meteorismo, febbre, raffreddore, artrosi, artrite e dolori reumatici. Il rimedio si può impiegare sia per via interna, che per via esterna.

Per via interna

Infuso: 1 grammo di radice in una tazza di acqua bollente da lasciare in infusione per 5 minuti; consumato dopo il pasto è un buon digestivo.

Decotto: due pezzetti di radice fresca, grandi come una noce, fatti bollire per 5 minuti in 1⁄2 litro di acqua, sono utilissimi per aumentare la sudorazione e controllare la febbre.

Per via esterna

Tintura Madre diluita: un cucchiaino di tintura disciolto in un bicchiere d’acqua è utile per fare gargarismi e sciacqui in caso di infiammazioni del cavo orale.

Olio Essenziale: 10-15 gtt diluite in un po’ di latte o di miele, o disciolte nell’acqua della vasca per un bagno riscaldante alle prime avvisaglie del raffreddore. Non più di 10 gtt, invece, si possono unire a un po’ di olio di mandorle o jojoba, per un massaggio completo su tutto il corpo. Sempre in caso di raffreddore si disciolgono non più di 4 gtt in una tazza di acqua bollente per fare i suffumigi.

Controindicazioni

In caso di calcoli biliari usare solo dietro controllo medico. Come lieve effetto collaterale può insorgere bruciore di stomaco dovuto alla stimolazione dei succhi gastrici. Prudenza nei soggetti che utilizzano antiaggreganti piastrinici e nelle donne in gravidanza. Se ne sconsiglia l’uso alle gestanti, anche se bisogna ricordare che studi del 2003 escludono il rischio di malformazioni. Attenzione all’associazione con i farmaci di cui può aumentare l’assorbimento intestinale.

___________________________________________________________________________________

Articolo tratto dal mensile Terra Nuova Febbraio 2020

Abbonati

Dove acquistare

Richiedi copia omaggio

Archivio rivista

Acquista l'ultimo numero online

Scarica la APP e leggi Terra Nuova in digitale

Visita www.terranuovalibri.it lo shop online di Terra Nuova

SFOGLIA UN'ANTEPRIMA DELLA RIVISTA

POTREBBERO INTERESSARTI

GUIDA AI RIMEDI NATURALI

Vuoi imparare a orientarti tra i più efficaci preparati naturali ed evitare l’utilizzo di farmaci di sintesi? Questa guida, esauriente e di facile consultazione, ti aiuterà nella scelta delle soluzioni più salutari per impiegare al meglio tinture madri, oleoliti, macerati e altri derivati naturali e individuare con facilità la cura più appropriata.

Il volume raccoglie più di 40 schede esplicative che descrivono iprincipi attivi, la posologia, le proprietà, ma anche il percorso storico e l’utilizzo tradizionale dei più efficaci rimedi naturali.

L’agevole indice, che riporta le indicazioni e i nomi delle erbe in varie lingue, contribuisce a fare di questo libro un utile strumento, non solo per chi viaggia, ma anche per l’erborista e tutti gli operatori del settore.

Un pronto soccorso immediato, dunque, ma anche un pratico dizionario per servirsi dei rimedi di Madre Natura.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

 

LA TUA FARMACIA NATURALE

Un piccolo infortunio, un fastidioso mal di testa, un banale raffreddore? La prima reazione è quella di andare in farmacia per farsi consigliare la medicina del caso, che il più delle volte, dopo un paio di applicazioni, viene abbandonata per finire poi nella spazzatura.

Esistono però anche altre soluzioni, più ecologiche, salutari ed economiche. Nella maggior parte dei casi, i piccoli disturbi si possono curare con rimedi che abbiamo a portata di mano in cucina o in giardino, o che si possono trovare in natura. Un esempio? La cannella è ottima per lenire il mal di gola, lo zenzero per alleviare la nausea, la propoli per disinfettare, le foglie di cavolo per calmare i dolori di una brutta storta.

Questo libro è un invito a riscoprire le virtù delle piante officinali e di altri rimedi naturali come il miele, l’argilla, la propoli e gli oli essenziali, con i quali si può creare una piccola farmacia domestica, una sorta di valigetta di pronto soccorso naturale da tenere sempre a portata di mano per affrontare, con le opportune cautele, le emergenze minori.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento