Torna il Master Biodinamica per il vino di Cambium

Dal 2 al 7 marzo il Castello del Trebbio, alle porte di Firenze, ospiterà la seconda edizione del Master Cambium rivolto a professionisti del settore, aziende vitivinicole, tecnici, responsabili commerciali e di marketing, ristoratori, enotecari, studenti universitari e ricercatori e diretto da Adriano Zago.

29 Ottobre 2019

Forte del successo della prima edizione del 2019, torna dal 2 al 7 marzo 2020 il Master Biodinamica per il Vino di Cambium, una settimana intensiva di agricoltura biodinamica con moduli di viticoltura, enologia, scienza del suolo, fisiologia vegetale, strategia gestionale, marketing e storytelling del vino, laboratori di degustazione e visite aziendali.

Confermata anche per la seconda edizione la sede del Castello del Trebbio, alle porte di Firenze, un ambiente suggestivo e che si presta alle attività didattiche in aula, al soggiorno, ai momenti di convivialità fra i corsisti.

ll Master Cambium  è formazione, ricerca e aggiornamento in Biodinamica applicata alla vigna e al vino e si rivolge a professionisti, aziende vitivinicole, tecnici, responsabili commerciali e di marketing, ristoratori, enotecari, studenti universitari e ricercatori. Primo e unico nel suo genere in Italia e in Europa, offre una formazione professionalizzante di alto livello, utilizzando un approccio basato sul confronto e la sintesi di diverse visioni, con l’obiettivo di trasferire competenze concrete. 

La didattica vedrà l’alternanza di lezioni frontali, visite aziendali, momenti di degustazione, masterclass, incontri con produttori, momenti di scambio e conoscenza. L’edizione 2020 porterà in aula alcuni protagonisti della scena biodinamica italiana, tra cui le produttrici Arianna Occhipinti ed Elisabetta Foradori, i professori Mario Malagoli dell’Università di Padova ed Enzo Mescalchin della Fondazione Edmud Mach, il giornalista e degustatore Aldo Fiordelli e la scrittrice e formatrice Slawka Scarso, il vice curatore della guida “Slow Wine” Fabio Pracchia.

Direttore, coordinatore della didattica e docente di riferimento è Adriano Zago , agronomo ed enologo, consulente e formatore specializzato in agricoltura biodinamica, ricercatore e conferenziere presso istituti di ricerca, enti e università a livello internazionale.

Le iscrizioni al master, già in corso, resteranno aperte fino a esaurimento dei posti disponibili e si chiuderanno il 15 dicembre.

Per ricevere tutte le informazioni: info@cambium.bio

www.cambium.bio

di Sergio Tonon

Posta un commento