Incontri con Selima Negro sulla Pedagogia del Bosco

Il 14 e 15 febbraio due appuntamenti da non perdere con Selima Negro, laureata in scienze dell'educazione, educatrice e accompagntrice di scuola nel bosco, che sarà a Cuneo e a Serravalle d'Asti per presentare il suo libro "Pedagogia del bosco" in incontri pubblici formativi aperti a tutti e gratuiti. Il 22 febbraio tappa a Reggio Emilia.

09 Febbraio 2020

Il 14 e 15 febbraio due appuntamenti da non perdere promossi da Terra Nuova e Tutta Un'Altra Scuola con Selima Negro, laureata in scienze dell'educazione, educatrice e accompagntrice di scuola nel bosco, che sarà a Cuneo e a Serravalle d'Asti per presentare il suo libro "Pedagogia del bosco" in incontri pubblici formativi aperti a tutti e gratuiti.

Il 14 febbraio la dottoressa Negro sarà a Cuneo alle ore 18, alla libreria Mondadori Bookstore, in piazzale Tancredi Galimberti 1, mentre il 15 febbraio sarà a Serravalle d'Asti (Asti) alle ore 16 ospite della Scuola primaria "Piero Donna", in via alla Scuola 25, grazie alla collaborazione del maestro Giampiero Monaca, ideatore del metodo BimbiSvegli. Seguirà un rinfresco per tutti i presenti curato dall'associazione Agathon.

Sabato 22 febbraio Selima Negro sarà invece a Reggio Emilia, dove presenterà il suo libro presso il ristorante Mangiamore (piazza Fontanesi); questo appuntamento èpromosso dalla Scuola nel bosco Pecorile e dall'Aps Icaro-I Care. Dopo la presentazione ci può fermare a pranzare (prenotazione al 338-8165825).

Grazie alla grande ricchezza di stimoli e sensazioni, essere educati nella natura è fonte di innumerevoli benefici per i bambini, sia dal punto di vista fisico che dello sviluppo cognitivo e psicologico.
Selima Negro, tra le fondatrici di uno dei primi asili nel bosco in Italia, illustra nel suo libro , in modo semplice, i principi della pedagogia del bosco e gli aspetti pratici della vita in natura: l’educazione “con” e “al rischio”; l’abbigliamento più idoneo per il caldo e per il freddo; i suggerimenti per allestire un campo base; il gioco spontaneo; il ruolo degli adulti e le interazioni tra bambini. Ogni capitolo si conclude con alcune domande che aiutano chi legge a riflettere sull’esperienza e a raggiungere una maggiore consapevolezza.
Il volume fornisce anche un prezioso inquadramento storico delle esperienze di educazione in natura e un confronto con le realtà di altri paesi per meglio comprendere le caratteristiche peculiari della pedagogia nel bosco, approfondirne il senso e riflettere sulla sua messa in pratica.
Il lettore trova gli elementi pratici e teorici per realizzare con successo un progetto di libera immersione nel selvatico sul modello dell’asilo nel bosco o, più semplicemente, per godere in modo più consapevole dei vantaggi che si possono ottenere trascorrendo del tempo in natura con i propri bambini.

di Terra Nuova

Posta un commento