A Carate è guerra su "Ho 2 mamme"

“Ho 2 mamme” approda alla biblioteca comunale di Carate Brianza e un gruppo di genitori si solleva chiedendo al consiglio di eliminare il volume e toglierlo alla vista dei bambini. E dire che siamo nel 2015…

25 Febbraio 2015

A Carate è guerra su "Ho 2 mamme"

Il “caso” ha spaccato in due il Comune di Carate Brianza, che conta 18mila abitanti. Il libro “Ho 2 mamme” (Terra Nuova Edizioni) è approdato alla biblioteca comunale insieme ad un altro volume, «Qual è il segreto di papà».

Entrambi i libri affrontano, con parole adatte ai bambini, il tema delle famiglie omosessuali e dei bambini che nascono e crescono in famiglie omogenitoriali. Tanto è bastato perché nella cittadina si riaprisse una autentica «guerra santa». Da una parte la giunta di centrosinistra e l’assessore alle Politiche giovanili, Beatrice Rigamonti: «In Italia sono circa 100 mila i minori con almeno un genitore omosessuale, quasi tutti a loro insaputa, perché nati all’interno di una precedente relazione eterosessuale. In un Paese in cui l’omosessualità è ancora un tema eluso, in particolare con i bambini, parlarne mi pare un motivo di crescita».

Sul fronte opposto l’ala di «Comunione e Liberazione» del Pdl, molto forte a Carate, che nell’interrogazione consiliare ha scritto: «Risulta evidente l’intento di legittimare le famiglie omosessuali, sulla base della constatazione che è sufficiente l’amore per costituire una famiglia. Pensiamo che sia stato violato l’articolo 29 della Costituzione, che definisce la famiglia una società naturale fondata sul matrimonio».

Il «verdetto» è rinviato a giovedì sera, 25 febbraio, in consiglio comunale, dove si deciderà se i libri saranno rimossi o potranno restare al loro posto. La vicenda è approdata sul settimanale Il Cittadino di Monza (di cui potete scaricare dall’allegato Pdf copertina e pagina interna) e sulle pagine dei quotidiani Repubblica e il Corriere della Sera.

-

Intanto “Ho 2 mamme” risulta ufficialmente…in prestito.

-

-

Articoli correlati:

- Le famiglie omogenitoriali

- Ho 2 mamme e 2 papà

- Genitori arcobaleno: istruzioni per l'uso

- Due mamme anche per i giudici: la sentenza di Torino

di Beatrice Salvemini

Documenti allegati

A Carate è guerra su "Ho 2 mamme"
  • Attualmente 1 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 1/5 (1 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

susanna

04/05/2015 11:10

Piero ma di cosa stai parlando? Hai letto i libri di cui scrivi? Quelli che descrivi sono solo fantasmi, non so se sono generati dalle tue paure o dalla tua ideologia fondamentalista o dalla tua omofobia. Anche i gay si innamorano, sai? E in modo romantico, sai? E il loro amore può essere felice e triste, piacevole o doloroso come quello di tutti gli esseri umani. Sei tu che vuoi rendere brutto un atto d'amore. E spiegami come un bambino possa essere danneggiato dallo scoprire che ci sono delle coppie omosessuali che si amano, si rispettano e amano i propri figli. Veramente non lo capisco. Posso solo dispiacermi per quei bambini e ragazzi che hanno genitori come te, che non scopriranno mai dai propri genitori la bellezza che c'è nella diversità e nella molteplicità; mi dispiace perchè cresceranno senza conoscere il rispetto, pieni di paure e ideologie; e spero che i miei figli, nati da due mamme, possano un giorno spiegare loro l'importanza di essere liberi e fedeli ai propri desideri; rispettosi e consapevoli. Noi esistiamo e siamo felici, rassegnati.

piero

04/05/2015 05:07

Cara Beatrice Salvemini,
si rende conto che i suoi articoli contro la famiglia naturale, sono poco apprezzati dai lettori di Terra Nuova ?
Verifichi quanti mi piace riceve per questi articoli rispetto a quelli che riceve per argomenti più interessanti.
Le coppie Gai esistono e nessuno ha nulla in contrario, quello che ci sembra poco opportuno è ideologizzare il problema, costringendo noi tutti ma in particolare i nostri piccoli bimbi ad essere bombardati di propaganda pro Gai e Pro sessualità emancipata.

Condivido il pensiero di Susanna Tamaro che dice " quando non c'è più spazio per l'educazione rimane solo l'educazione sessuale".

Questo bombardamento è conto la bellezza, e contro i sentimenti comuni di affezione e rispetto dell'altro sesso, e contro il normale innamoramento dei nostri adolescenti e della bellezza e romanticismo nella scoperta graduale della sessualità.
Rimane solo un freddo meccanicismo, dove le differenze sessuali sono appianate, e dove rimane una fredda idea che tutti possono fare sesso con tutti, rimane quindi solo un esercizio ginnico o meglio solo la prostituzione.
Cosa è il sesso se slegato ad un sincero innamoramento ed un desiderio di stare con quella persona per sempre?

Grazie per l'attenzione

Posta un commento