Sformatini di finocchi

Verdure di stagione e un po' di fantasia per realizzare questo delizioso piatto, che vi farà fare un figurone con i vostri ospiti. Senza dimenticare la salute...

03 Agosto 2018
Sformatini di finocchi. Ricette vegetariane

Tempo di preparazione: 60’

Ingredienti per 6 persone

• 1 kg di finocchi

• 2 uova

• 1 scalogno

• 3 cucchiai di anacardi macinati al momento

• ½ cucchiaio di aneto fresco

• ½ cucchiaino di semi di finocchio

• 1 cucchiaino di curcuma

• pangrattato

• 3 cucchiai di olio

• sale e pepe

Procedimento

Mondate i finocchi (conservando il verde), lavateli e dimezzateli; cuoceteli a vapore per 10 minuti. Trasferiteli in una terrina e mescolateli con lo scalogno e l’aneto tritati, i semi pestati, la curcuma, sale e pepe.

Fateli raffreddare e poi frullateli a immersione.

Unite gli anacardi, le uova sbattute, quasi tutto l’olio e il pangrattato necessario per compattare un po’ il composto (che comunque non deve essere troppo asciutto).

Ungete 6 stampini monoporzione con l’olio rimasto e cospargeteli di pangrattato. Trasferitevi la miscela a base di finocchi e livellatela bene.

Infornatela a 180° per 30 minuti circa.

Servite lo sformato caldo, direttamente negli stampini, decorato con un po’ del verde tenuto da parte.

-

Ricetta tratta dal libro Acidità di stomaco addio!

Negli ultimi anni l’approccio scientifico nei confronti dell’organo stomaco è decisamente cambiato: dal considerarlo un semplice sacco dove transita il cibo, si è passati a ritenerlo uno dei più sofisticati organi endocrini, con una fisiologia, biochimica, immunologia emicrobiologia unica. E anche nello stomaco, come nell’intestino, alberga un vero e proprio microbiota sensibile a molti elementi come la dieta, lo stile di vita, l’assunzione di farmaci.

In questo libro le autrici spiegano come mantenere lo stomaco in salute, affrontando problematiche più comuni come gonfiore e reflusso e altre più complesse come ulcere e gastriti. Una buona masticazione, la scelta di alimenti alcalini, l’utilizzo di rimedi naturali mirati e alcune tecniche di respirazione sono il punto di partenza per migliorare i processi digestivi. Sono inoltre proposti schemi dietetici per la fase acuta e per la prevenzione e il mantenimento. Nella seconda parte oltre 90 ricette vegetariane e vegane dimostrano come sia possibile prendersi cura di quest’organo senza rinunciare al gusto.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

SFOGLIA UN'ANTEPRIMA DEL LIBRO


di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento