Tisana e macerato di ortica per la difesa delle piante

Le indicazioni per realizzare due prodotti fitosanitari a base di ortica per difendere gli alberi da frutto dai parassiti.

16 Gennaio 2018
Tisana e macerato di ortica per la difesa delle piante

SPECIE UTILIZZATE

Possono essere utilizzate le piante intere senza radici di Urtica dioica e di Urtica urens raccolte preferibilmente all'inizio della fioritura.

DOVE SI TROVA

Le ortiche crescono in luoghi incolti freschi, ma possono essere anche coltivate.

PREPARAZIONE DELLA TISANA

Per ottenere 1 l di tisana di ortica da spruzzare sulle foglie delle piante si parte da 20 g di foglie fresche o 2 g di ortiche essiccate da preparare in 100 ml di acqua. La tisana va poi filtrata e vi si aggiunge acqua fino a raggiungere il litro.

IMPIEGO E INDICAZIONI

La tisana di ortica regola e stimola la crescita delle piante rinforzandole particolarmente contro la peronospora. Può essere impiegata regolarmente spruzzandola sulle foglie fino a 2 volte alla settimana.

NOTE

Aggiungendo alla preparazione 10 g di equiseto fresco o 1 g di equiseto essiccato si potenziano gli effetti di prevenzione delle malattie fungine.

PREPARAZIONE DEL MACERATO

Per 10 l di acqua serve 1 kg di pianta fresca o 100 g di ortiche essiccate. Le ortiche vanno immerse in un recipiente pieno di acqua avendo cura di mescolare 1-2 volte al giorno. Prima di immergerle conviene porle in un sacco di juta o di stoffa che servirà da filtro preventivo.
II macerato di ortica emana un odore intenso e sgradevole. L'aggiunta di 10-20 g di litotamnio (farina di alghe calcaree) o di bentonite al macerato contribuisce a ridurre gli odori.

IMPIEGO E INDICAZIONI

Dopo 12 ore è pronto il macerato di ortica da usare come insetticida (in questo caso è più efficace l'Urtica urens). Va distribuito tal quale, previa filtrazione in modo da non otturare la pompa irroratrice e serve a combattere gli afidi (pidocchi). Una macerazione più lunga fa perdere al prodotto la funzione insetticida.
Dopo una settimana è pronto il macerato da usare come fertilizzante. Prima di usarlo deve essere filtrato e diluito impiegando 1 l di macerato per 10 l di acqua, per non causare “ustioni” alle piante. Si può irrorare direttamente sulla pianta per avere un effetto più rapido oppure distribuirlo con l'annaffiatoio sul terreno.

NOTE

È possibile preparare un macerato misto di equiseto ed ortica.

-

Articolo tratto dal libro Curare gli alberi da frutto senza chimica

A differenza degli ortaggi, gli alberi da frutto richiedono maggiore cura e attenzione, soprattutto quando si sceglie di non usare concimi e pesticidi di sintesi, pericolosi per la salute e l’integrità degli ecosistemi.
L’intento di questo volume è quello di offrire al frutticoltore hobbista, come a quello professionista, una guida puntuale e approfondita per riconoscere, prevenire e contrastare le malattie e gli attacchi parassitari che più frequentemente colpiscono gli alberi da frutto, ricorrendo ai rimedi e alle strategie di difesa utilizzati in agricoltura biologica.

Il ricco corredo fotografico assicura, anche ai meno esperti, il rapido riconoscimento dei sintomi e dei patogeni, mentre le schede di approfondimento illustrano in dettaglio le modalità di impiego e i meccanismi d’azione dei prodotti e dei metodi di difesa.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

-

DELLO STESSO AUTORE

Preparati vegetali contro i parassiti di orto e frutteto

Con questo libro scoprirete quanto sia semplice, economico ed ecologico preparare in casa formulati insetticidi e repellenti vegetali, in grado di proteggere le piante dell’orto e gli alberi da frutto dai principali parassiti.
A differenza di alcuni disinfestanti vegetali come il piretro, ottenuti attraverso un complesso procedimento industriale, le ricette presentate in questo volume, sono alla portata di tutti: si tratta di infusi, decotti o macerati di ortica, equiseto, assenzio e di altre piante molto comuni che si possono raccogliere in natura o acquistare in erboristeria.
Il libro, organizzato in schede, presenta le istruzioni dettagliate per la preparazione dei singoli preparati e il loro impiego, nonché l’indicazione dei parassiti contrastati.
Un volume agile che non può mancare nella libreria di ogni appassionato dell’orto naturale.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

-

Difendere l'orto con i rimedi naturali

Possiamo permetterci di continuare a versare cinque chili e mezzo di pesticidi per ogni ettaro coltivato? Eppure è questo quello che succede oggi non solo nei grandi appezzamenti, ma anche nei piccoli orti familiari. Questo libro, scritto da un agronomo con una lunga esperienza nel campo dell’agricoltura biologica, si rivolge a tutti coloro che desiderano ottenere ortaggi sani e gustosi senza fare uso di prodotti chimici.
Le soluzioni ci sono, e molto spesso sono altrettanto efficaci dei pesticidi di sintesi. Grazie alla sua esperienza pluriennale, l’autore conduce il lettore per mano prima nel riconoscimento dei parassiti più comuni dell’orto e poi nell’utilizzo dei prodotti naturali per il loro contenimento. Un manuale pratico, utile e prezioso per chi vuole coltivare secondo natura, senza l'impiego di pesticidi e altre sostanze dannose per la salute.

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento