Collettivo Ecologista: nel 2014 a Montesilvano

L'incontro del Collettivo Ecologista per il 2014 sarà all’associazione Olis di Montesilvano (Pescara), il 21 e 22 giugno 2014, con inizio per chi viene da lontano al 20 giugno per potersi ambientare e sistemare. 

28 Dicembre 2013

Ricco il calendario dei temi che saranno trattati. Ecco il sunto proposto dallo stesso Collettivo.

-  La politica e l’economia devono tener conto dell’ecologia per avviare un progresso tecnologico che non si contrapponga alla vita e che sia in sintonia con i processi vitali del pianeta. La scienza e la tecnologia in ogni campo di applicazione dovranno rispondere alla domanda: è ecologicamente compatibile? Deve essere avviato un rapido processo di riconversione e riqualificazione industriale ed agricola per favorire il superamento dell’attuale stato di enpasse economico e sociale. La chiave evolutiva da noi proposta sta nel cambio radicale di visione, passando dal criterio di destra-sinistra (ormai superato dalla situazione) ad una coscienza di compresenza e compartecipazione del contesto vitale, una coscienza priva di ipocrisia e furbizia, tesa all’approfondimento dei valori della vita (nella società e nell’habitat). 

-Chiarimenti  su pensiero e pratica bioregionale.Quando nel bioregionalismo si parla di "noi"  si intende che non si percepisce la differenza fra noi e gli altri. Quindi si può definire un "noi" assoluto. Il "noi" si manifesta nelle differenze di nome e forma, nella ricchezza biologica della vita. Il modo di governo anarchico proposto è quello "bioregionale". Dovremmo essere concreti ed in ogni caso acquiescere e cercare di "conoscere" prima e "praticare" dopo, il bioregionalismo e l'ecologia profonda. L'idea bioregionale ha un valore solo se messa in pratica. Ma non può essere imposta o divulgata come una ideologia, religione o simili. Può essere fatta propria e vissuta nel quotidiano nella comprensione che noi non possiamo essere altro che una parte integrante della manifestazione totale e del totale funzionamento ed in nessuna maniera possiamo esserne separati. 

COS’E’ LA RETE Bioregionale Italiana?

E’ stata fondata nel 1996, non è una associazione ma una rete di persone e gruppi che condividono l'idea del bioregionalismo e dell'ecologia profonda vivendola il più possibile come pratica quotidiana. I membri e simpatizzanti si riuniscono in un luogo d'Italia messo a disposizione di volta in volta da chi vuole ospitare l'incontro. Questi incontri  sono molto informali e servono soprattutto a condividere le proprie esperienze di vita e a fare proposte che possano interessare alcuni dei compartecipi. Negli ultimi tre anni questi incontri, che prima erano specificatamente indicati come della Rete Bioregionale, si chiamano più semplicemente "Collettivi Ecologisti", allargati cioè ad altri ambiti di ricerca, come ad esempio gli ecovillaggi, gli agricoltori bio, le comunità spirituali e altro ancora, vogliono condividere esperienze. 

INDICAZIONI PRATICHE

A Montesilvano si potrà campeggiare con tenda propria gratuitamente ed anche dormire gratuitamente (o con piccolo rimborso spese volontario) nella struttura. Per chi volesse ospitalità  meno spartana nei pressi esiste un agriturismo a costi molto contenuti (venti o trenta euro per notte). I pasti sono preparati a cura dell'organizzazione dietro piccolo rimborso spese (5 o 6 euro a pasto) o apporto di vegetali autoprodotti, frutta, vini ed affini. La dieta è vegetariana/vegana.  Ci saranno due giornate piene di condivisione in modo da creare l'atmosfera comunitaria ed anche una puntata al mare.  Sono invitati all'Incontro non solo i bioregionalisti ma anche gli ecovillaggisti, ecologisti profondi di varia scuola, spiritualisti laici, economisti solidali alternativi, vegetariani e vegani, bioagricoltori, eccetera. 

 Per saperne di più clicca qui

di Alexis Myriel

Collettivo Ecologista: nel 2014 a Montesilvano
  • Attualmente 5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 5/5 (4 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Paolo D Arpini

01/06/2014 12:01

Programma in progressione:
?
Incontro Collettivo Ecologista
21 – 22 Giugno 2014
Olis, Via Toscanini, 14 - Montesilvano (Pe)


CIBO E SOSTENIBILITA’
Analisi, riflessioni, proposte tra
natura, cultura, società ed economia

Sabato 21 Giugno 2014

Dalle ore 11.00 in poi
Accoglienza e sistemazione

Ore 16.00
Raccolta dei fiori e preparazione dell’acqua di San Giovanni
A cura di Adriana Gandolfi

17.00 – 18.50
Testimonianze ed Esperienze dai territori. Esempi di buone prassi e comportamenti virtuosi
Associazione Le Radici
Rete Snodo
Franco Trinca
Marco Manilla
Marco Sborgia
Coordina: Caterina Regazzi

Pausa 18.50 – 19.15

19.15 – 20.30
Convegno
Giovanni Damiani
Antonio Onorati
Gloria Germani
Coordina: Paolo D'Arpini

21.00 – 22.00
Cena vegetariana/vegana

22.00 – 23.00
Musica e Falò - Danza attorno al fuoco


Domenica 22 Giugno 2014

Ore 9.30 Seduta di Yoga

Ore 10.15 - 13.00 (Pausa 11.30 – 11.50)
Testimonianze ed Esperienze dai territori. Esempi di buone prassi e comportamenti virtuosi.
Introduzioni di:
Terraemani
Francesco Paci
Michele Meomartino
Stefano Panzarasa
Vittorio Marinelli
Riccardo Oliva
(Seguono interventi a giro)

Prima di Pranzo
Battesimo Laico con l’acqua benedetta

Ore 13.00 – 14.00
Pranzo vegetariano/vegano

14.30 – 16.00
Spazio Benessere olistico

16.00 – 17.30
Prospettive e progetti comuni.
Analisi degli interventi.
Giro finale di condivisione.

Ore 18.00
Saluti e prossimi appuntamenti

Servizi:
Mercatino di autoproduzione
Spazio Libreria
Baratto

Organizzazione:
Associazione OLIS - Tel. 393.2362091
Rete Bioregionale Italiana - Tel. 333.6023090


Note:
Durante l'incontro verrà presentato il numero di Quaderni di Vita Bioregionale 2014, curato da Daniela Spurio.

Informazioni pratiche: la partecipazione è gratuita, si può campeggiare con tenda propria, oppure adattarsi nella struttura che ci ospita con sacco a pelo. Per chi lo desidera c'è un bed and breakfast vicino a 25/30 euro a notte. Portare proprie suppellettili e biancheria, durante i due giorni si potrà compartecipare ai lavori di sistemazione e organizzazione. Per i pasti è richiesto un rimborso spese di 6 euro a persona, sono graditi apporti di cibi bioregionali autoprodotti. Si potranno esporre libri in sintonia e propri materiali e creazioni artistiche, artigianali ed agricole.

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra