Salva le oche con Viverezen

Guida alle Alternative naturali cruelty free al piumino d'oca. Perché le imbottite biologiche non sono tutte uguali: il mais è traspirante, la seta assorbe l’umidità, la lana è isolante, il cotone leggero. Partecipa al sondaggio di Viverezen per la rimozione dei piumini d’oca dal proprio catalogo.

11 Novembre 2019

Negli ultimi anni siamo stati letteralmente invasi da piumini sintetici, a basso costo e facili da lavare, ma che hanno appena un quarto del potere isolante della piuma d’oca e non sono biodegradabili. Il piumone d’oca è un prodotto classico e nessuno mette in dubbio la sua qualità, se ne avete uno a casa il consiglio è di trattarlo con cura e tenervelo caro, tuttavia decidere di acquistare un piumone d’oca solleva dei dubbi etici riguardo la sorte dei pennuti che hanno fornito la materia prima.

Scegliere in maniera consapevole i prodotti che acquistiamo per la nostra casa è uno degli obiettivi da porsi, e per questo motivo parleremo dei piumoni (più correttamente imbottite) sostenibili. Per il confronto tra i vari piumini ed i materiali adoperati per realizzarli, ci siamo rivolti a Viverezen, un’azienda specializzata nel Bio Arredo sostenibile, che ha lanciato una iniziativa per conoscere l’opinione degli utenti in merito a questo argomento e che presenta a catalogo un’ampia gamma di prodotti etici alternativi.

Viverezen ha reso disponibile a tutti gli interessati una pagina per fare un sondaggio pubblico sull’uso dei piumini in oca, per decidere se rimuovere del tutto questa sezione di prodotti dal proprio sito.

Se desideri partecipare al sondaggio clicca >>> qui .

Qui invece trovi le alternative bio ai piumini in oca

Mais

Quando pensiamo al mais, ci vengono in mente pop-corn e pannocchie, non certo un piumino. La fibra a marchio Ingeo®, a differenza dei tradizionali filati sintetici, non utilizza come base il petrolio ma viene ricavata principalmente dagli scarti del mais, o da altre piante ad alto contenuto di zuccheri, come la manioca o la barbabietola.

Si tratta di un materiale eco-compatibile, biodegradabile, la sua produzione richiede pochissima energia e non genera scorie. Un piumone in mais inoltre, combatte l’effetto serra anche grazie alla fotosintesi delle piante che sono state adoperate per realizzarlo.

Quali sono i vantaggi tecnici di una imbottita in mais? La fibra adoperata per realizzarlo ha ottime capacità isolanti, è morbida e ipoallergenica, ed estremamente traspirante. La sua capacità di assorbire l’umidità senza trattenerla al proprio interno, ma rilasciandola verso l’esterno, la rende particolarmente adatta alla realizzazione dei piumini.

A differenza di altri piumini realizzati con delle fibre completamente naturali, infine, il piumino in mais non ha bisogno di essere lavato a secco, ma si può effettuare un lavaggio a 30°, a mano o in lavatrice senza centrifuga.

Mais: morbido, traspirante, ipoallergenico, lavabile in lavatrice.

Seta

Chi non vorrebbe dormire dentro una soffice nuvola di seta? La bambagia di seta è un materiale 100% naturale, e le migliori imbottite Bio sono forse quelle in seta.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, si tratta di un prodotto 100% cruelty-free. Dopo che il baco da seta si è trasformato in farfalla, il bozzolo abbandonato non è più adatto ad essere adoperato per la tessitura proprio a causa del buco da cui è uscito il suo piccolo ospite. Si tratta in compenso del materiale ideale per l’imbottitura di un piumino. La seta ha ottime capacità isolanti e trattiene il calore all’interno del piumino, ma è anche traspirante regolando così naturalmente il calore durante la notte.

La seta è un materiale ipoallergenico, perché non si polverizza nel tempo. La seta è igroscopica, e riesce ad assorbire l’umidità sino al 30% del suo peso. Questa è una caratteristica da non sottovalutare, poiché le tracce di sudore potrebbero favorire il proliferare dei batteri.

Se cerchi un materiale dunque che sappia coniugare leggerezza, asciutto e al tempo stesso quel piacevole senso di calore che cerchiamo nelle sere d’inverno, allora un’imbottita in seta è senza dubbio il prodotto che fa per te.

Seta: termoregolatrice, assorbe e rilascia l’umidità, antibatterica, molto leggera.

Lana di pecora e di cammello

Chi di noi non ricorda il plaid della nonna, caldo e leggero ma ruvido e pungente a contatto con la pelle. Le imbottite offrono una soluzione pratica e veloce per avere tutti i benefici della lana, senza nessuno degli svantaggi. In questo caso infatti non verrà tessuta, ma inserita all’interno di un rivestimento in cotone, sicuramente più morbido e delicato. La lana si caratterizza come un materiale dall’alto potere isolante, e quindi è ottima per trattenere il calore, e mantenere sotto le coperte una temperatura costante anche nei giorni più freddi. L’importante è assicurarsi la qualità della lana adoperata. Se il prodotto che stai acquistando ha la certificazione lana vergine, questo indica che si tratta di lana di tosa, non rigenerata o recuperata da lavorazioni industriali. Alla lana tradizionale esiste una alternativa molto pregiata, il “cammellino”. Si ottiene con la lanugine che copre il ventre del cammello, che è molto soffice. La lana viene raccolta nel massimo rispetto dell’animale, vengono adoperati dei piccoli pettini nel periodo primaverile della muta del pelo. Rispetto alla più comune lana vergine il pelo di cammello si presenta come più morbido ed ancora più termoisolante.

Lana: termoisolante.

Cotone

Le imbottiture in cotone sono adatte per i piumoni più leggeri. Il principale vantaggio di questo materiale è la sua capacità di assorbire l’umidità, rendendo il letto più confortevole, specie per chi suda molto. Si tratta però di un articolo più adatto all’autunno che all’inverno inoltrato. Se sei orientato verso questo materiale, il nostro consiglio è di assicurarti che il cotone adoperato provenga da coltivazione biologica.

Cotone: mediamente leggero, traspirante.

Conclusioni

Nell’ambito dei piumini Mais e Seta sono dei materiali biologici che rispettano al tempo stesso il benessere degli animali e l’equilibrio ecologico del pianeta. Si tratta di prodotti all’avanguardia che offrono il massimo confort, specie se adoperati in un clima dell’Italia costiera, che grazie all’influenza del mare si presenta meno rigido rispetto a quello d’alta montagna, al tempo stesso però, più umido. Scegliere uno di questi piumini significa dunque fare un favore non soltanto alla natura, ma anche a te stesso, soprattutto se durante la notte ti capita spesso di svegliarti sudato e accaldato per il troppo calore accumulatosi sotto le coperte!

Dove Acquistarli

Puoi trovare i piumini bio in Mais, Seta, Lana e Cotone su Viverezen. Inoltre se partecipi al sondaggio sull’uso dei piumini in oca potrai beneficiare di uno sconto del 25%.

Clicca qui per usufruire della promozione.

di Sergio Tonon

Posta un commento