Gnocchetti di mais senza glutine al pomodoro ed erbette

Piccole chicche di patate e mais totalmente gluten-free accompagnate da un semplice e profumato sugo al pomodoro ed erbette. Ricetta vegan e senza glutine da proporre agli amici celiaci... che piace tanto anche ai nostri cari bambini.

20 Gennaio 2017
Gnocchetti di mais senza glutine al pomodoro ed erbette

Per gli gnocchetti:

500 g di patate

100 g di chicchi di mais cotti

200 g di farina di riso

Per il condimento:

200 g di passata di pomodoro bio

1 scalogno

1 c d’origano

1 rametto di timo fresco

qualche foglia di maggiorana fresca

qualche foglia di basilico fresco o essiccato

olio q.b.

lievito in scaglie q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

Bollite le patate con la buccia in una pentola capiente in acqua leggermente salata. Fate raffreddare e pelatele. Utilizzando un passapatate riducetele ad una purea liscia e omogenea. Frullate il mais, ponetelo in una ciotola e impastatelo con la farina, la purea di patate e un pizzico di sale. Impastate con energia affinché tutti gli ingredienti siano ben amalgamati fra loro, né duri né troppo appiccicosi, e trasferite l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata.
Formate degli gnocchetti dal diametro e dalla lunghezza di circa 1 cm che lascerete sulla spianatoia spolverizzandoli di farina.

Nel frattempo fate rosolare a fuoco lento in una padella con l’olio lo scalogno, l’origano, il timo e la maggiorana, unite quindi il passato di pomodoro e un bicchiere circa di acqua. Un pizzico di sale e uno di pepe e fate cuocere il sugo a fiamma viva 10 minuti circa.

In acqua salata bollente mettete a cuocere i gnocchetti e appena vengono a galla saltateli in padella con il condimento per un paio di minuti.

Aggiungete le foglie di basilico fresche (se disponibili altrimenti va benissimo il prodotto essiccato) e servite ben caldi con una spolverata di lievito in scaglie.

Ricetta tratta da Vegan Facile

120 ricette sane e gustose alla portata di tutti

Talvolta sentiamo asserire: "Vorrei diventare vegano ma le proteine delle carne e dei suoi derivati sono nobili, come posso sostituirle con quelle vegetali? Se poi divento anemico?".
Secondo l'American Journal of Clinical Nutrition "l'alimentazione vegan ha un apporto più alto di fibre, magnesio, acido folico, vitamine C e E, ferro e fitocomposti, mentre sono minori le percentuali di calorie, grassi saturi, colosterolo, acidi grassi omega-3 a catena lunga, vitamina D e B12, calcio e zinco".
La risposta ai tanti dubbi che imperano sulle diverse scelte alimentari è: varietà. E' bene variegare i cibi, sempre e comunque, indipendentemente dal tipo di alimentazione che si segue; e la dieta vegan è solitamente più varia di quella onnivora perchè contempla un'assunzione giornaliera di cereali, legumi, vegetali e semi oleosi.
Essere vegan è facile... 
Vegan facile getta le basi per una scelta vegana e guida alla preparazione di pietanze complete in termini di principi nutrizionali e in sapore.
La qualità del cibo è la carta vincente per vincere titubanze e ritrosie, e per dare continuità a una dieta rispettosa degli animali.

In offerta SCONTO 15% su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento