Celiachia: solo questione di glutine?

Facciamo un po' di chiarezza su una patologia diventata troppo velocemente una pandemia. Alcuni semplici consigli per andare oltre la scelta «gluten free».

20 Dicembre 2010
Non sembra risparmiare più nessuno. Colpisce almeno 10.000 persone l'anno solo in Italia. Agisce in modo subdolo nascondendosi in una minuscola particella invisibile. Coinvolge nientemeno che una fonte vitale di sopravvivenza come il cibo, eliminando dalle nostre tavole proprio il pane, che nei secoli è stato l'alimento per antonomasia. Questa nuova epidemia senza lazzaretti, ma con tante domande irrisolte, si chiama celiachia.

Tanto per iniziare, non è una patologia spuntata dal nulla, visto che di celiachia si parla fin dal I secolo dopo Cristo, relativamente all'attendibilità delle fonti storiche. Nel 1887 il dottor Samuel Gee descrisse, per la prima volta in termini moderni, il quadro clinico nel bambino e formulò anche l'ipotesi di una possibile causa scatenante di origine alimentare.

Negli anni '50 il pediatra olandese William K. Dicke osservò che i casi di diarrea erano ripresi dopo la reintroduzione della farina di grano nel periodo postbellico. A partire dagli anni '80 è stato individuato il ruolo del sistema immunitario nella sua patogenesi, mentre la successiva diffusione delle metodiche di ricerca anticorpale e, soprattutto, della biopsia endoscopica, ne ha consentito la caratterizzazione diagnostica.

Oggi è noto che la celiachia viene scatenata, in presenza di uno specifico substrato genetico, dall'introduzione di alimenti contenenti glutine, sostanza in grado di formare immunocomplessi con l'enzima transglutaminasi presente nelle cellule intestinali....


Sempre nell'articolo:

>> Celiachia: le cause reali

>> L'abbandono delle varietà tradizionali di cereali

>> Non basta escludere il glutine

>> Una corretta alimentazione

>> Non solo riso e mais in tavola: ecco le alternative gluten free


La versione integrale dell'articolo è disponibile nel numero di Dicembre 2010 di Terra Nuova (eBook).





La nostra rivista: TERRA NUOVA 

Abbonati a Terra Nuova

Acquista l'ultimo numero della rivista

Leggi on line la copia omaggio integrale della nostra rivista 

di Luisa Ferrari

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra